Dalla carta al libro

Durante il periodo del prolungamento estivo i bambini della Scuola dell’Infanzia Monsignor Castellani hanno potuto cimentarsi nella costruzione di libri utilizzando i colori, le carte, i fili, i nastri e i materiali naturali. Attraverso l’osservazione dei testi illustrati presenti in sezione hanno scoperto che il libro è composto da una copertina, da diverse pagine, da immagini e parole.
Da tale esperienza è nata l’idea di esplorare e conoscere il luogo per eccellenza di conservazione e consultazione del libro: la biblioteca. Grazie alla preziosa collaborazione con la Biblioteca Comunale di Artegna e la gentile presenza di Katia gestrice della stessa, i bambini hanno conosciuto un ambiente accogliente e famigliare con uno spazio a loro dedicato. Le storie raccontate da Katia hanno affascinato ed incantato tutti (anche le maestre!) suscitando curiosità ed amore per il libro, facendo emergere, allo stesso tempo, il bisogno ed il piacere per la lettura.
I bambini non sono stati spettatori passivi bensì parte attiva dell’esperienza: le letture proposte richiedevano il diretto coinvolgimento dei piccoli ascoltatori, che con gioia e curiosità hanno espresso i propri sentimenti, le proprie impressioni ed idee. Leggere ad “alta voce”, infatti, risulta essere uno strumento straordinario per promuovere l’incontro del bambino con il libro fin dalla primissima infanzia.
Una stretta collaborazione tra scuola e biblioteca è per il bambino un arricchimento, in quanto gli permette di conoscere una nuova realtà presente sul territorio in cui vive ed un luogo incantato in cui immergersi e farsi catturare dalle avventure presenti nei testi. Per concludere l’esperienza, i bambini hanno inoltre avuto la possibilità di toccare, sfogliare, guardare, farsi leggere e far finta di leggere i libri presenti nella biblioteca.
L’incontro diretto con il libro aiuta il bambino alla creazione di immagini mentali e lo stimola nella creatività; tali capacità lo arricchiscono e lo portano a maturare nuove competenze spendibili nella vita di tutti i giorni.

maestra Jennifer Pellarini

To Top