L’obiettivo del seguente progetto è quello di far acquisire una metodologia di apprendimento efficace, duratura ed innovativa, che permetta ai bambini di rinnovare le loro competenze e conoscenze, adattandole ai nuovi contesti sociali in cui andranno ad operare.
Il progetto è rivolto ai bambini del Nido per favorire il loro passaggio alla Scuola dell’Infanzia e analogamente ai bambini della Scuola dell’Infanzia per favorire il loro passaggio alla Scuola Primaria.

Da Nido a Scuola dell’Infanzia

Nella Scuola dell’Infanzia il bambino, attraverso i vissuti psico-motori, dapprima interiorizza gli schemi motori e corporei, poi i riferimenti spaziali e spazio temporali e successivamente, quando sarà nella scuola primaria, questi stessi dati acquisiti diventeranno strumenti operativi del pensiero.

L’insegnante per raggiungere questi obiettivi deve prediligere un metodo induttivo, dove vi è la libera scoperta da parte del bambino, favorendo la sua curiosità, creatività e la ricerca di soluzioni personali. Per poter fare ciò l’insegnante ha l’attento compito di proporre materiali diversi e renderli disponibili ai bambini, in modo da favorire il ripetere dell’azione per poter affinare e acquisire nuove conoscenze.

La sperimentazione diretta diventa il canale privilegiato attraverso il quale il bambino diventa protagonista del suo sapere, in questo percorso l’autonomia gli consentirà di acquisire man mano nuove abilità, che gli permetteranno di proseguire nel percorso scolastico tramite un approccio efficace ed individualizzato.

Da Scuola dell’Infanzia a Scuola Primaria

Le attività realizzate dai bambini della Scuola dell’Infanzia in collaborazione con quelli della scuola primaria, hanno lo scopo di lasciare traccia delle potenzialità e attitudini personali del bambino, aiutandolo a confermare la propria identità in una situazione di cambiamento.

Il “Progetto Continuità” ha come obiettivo la valorizzazione dei vissuti e saperi dei bambini.

Tutto viene svolto con la collaborazione dei bambini di prima che, a loro volta, vengono responsabilizzati nel ruolo di “tutor” dei più piccoli.

Tutte le attività saranno caratterizzate da una connotazione ludica, accattivante e coinvolgente per i piccoli ed i grandi.

La valutazione viene effettuata in itinere attraverso l’osservazione degli elaborati dei bambini e delle loro reazioni emotive alle attività proposte.

To Top